Maxi sequestro della GDF di Frattamaggiore di farmaci dopanti

Maxi sequestro di farmaci dopanti
I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato un ingente quantitativo di farmaci dopanti provenienti dall’estero, sprovvisti di autorizzazione all’immissione in commercio in Italia e contenenti sostanze nocive alla salute.
Durante una perquisizione domiciliare, tra Casoria ed Afragola, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 90.515 farmaci dopanti destinati al mercato nelle delle palestre e delle gare di body building.
Le operazioni sono state condotte dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Frattamaggiore che, a seguito di attività info-investigativa, hanno intercettato due pacchi provenienti dall’est Europa, in transito nell’hinterland partenopeo, al cui interno erano contenuti i medicinali illegali. Tutte sostanze inserite nella lista dei farmaci vietati stilata dalla World Anti-Doping Agency (WADA), in quanto estremamente pericolosi per la salute in quanto, contribuendo ad accelerare l’ipertrofia muscolare, alterano i normali processi ormonali degli assuntori, favorendo l’insorgenza di gravi effetti collaterali.
Si stima che, una volta immesso sul mercato nero, il quantitativo sequestrato, avrebbe fatto guadagnare ricavi illeciti per circa 1 milione di euro.
Per farmaci come il GH “Growth Hormone”, presenti tra le sostanze sottoposte a sequestro ed estremamente vietati, infatti, i bodybuilder sono disposti a spendere fino a 500 euro per singola confezione, pur di ottenere risultati visibili in occasione di gare ed eventi sportivi.
M. Alessandra Celardo

Post Author: Pasquale Del Prete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *