Hamsik, un turco napoletano

Hamsik, un turco napoletano

Hamsik, un turco napoletano

Hamsik, diventa un turco napoletano

Il campione slovacco Hamsik, icona e bandiera del Calcio Napoli dell’ultimo decennio, recordman di presenze negli annali della storia dei partenopei si trasferisce in Turchia, e precisamente nella squadra del Trazbnspor.
Dopo l’esperienza in Cina e quella in Svezia dello scorso inverno con il Göteborg, il forte centrocampista slovacco ha deciso di fare “cose turche” a conclusione della sua carriera calcistica.
Spalletti nel frattempo, il neo allenatore azzurro, vince il suo primo match contro il il comandante Sarri appena assunto alla corte di Lotito, presidente della società calcistica della Lazio: riesce a sottrargli il suo preparatore atletico Sinnati, con lui al tempo del periodo di allenatore con gli azzurri.
La corte serrata e la stima del presidente Aurelio De Laurentiis hanno convinto il giovane fisioterapista ad approdare di nuovo a Napoli dopo valide esperienze all’estero.
La campagna acquisti del Napoli, vede gli azzurri alla ricerca di valide proposte soprattutto a centrocampo, sembra che ci siano concrete notizie di arrivi nelle file dei partenopei del giocatore croato del Bordeaux Toma Basic e del sampdoriano Thorsby, quest’ultimo reduce da un buon campionato sotto la guida di Claudio Ranieri.
La speranza dell’allenatore toscano del Napoli e soprattutto di perdere poco in termini di cessioni, tanto che il Napoli ha messo sul mercato i suoi pezzi pregiati ma solo se arrivano offerte allettanti , vedi per Ruiz e Koulibaly.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *