Premio Genus Loci 2022, Mons. D’Errico

Premio Genus Loci 2022, Mons. D’Errico


COMUNICATO STAMPA Si è svolta il 27 ottobre 2022, alle ore 17,30 la cerimonia di consegna del Premio “Genius Loci Sosio Capasso” ed. 20220 assegnato al Nunzio Apostolico, Arcivescovo titolare di Carini, S.E. Mons. D’Errico, presso la sala consiliare del Comune di Frattamaggiore attribuito da parte dell’Istituto di Studi Atellani. Nel corso della manifestazione Gli è stata a consegnata anche una targa dalle mani del sindaco di Frattamaggiore , dott. Marco Antonio Del Prete, per aver portato, con grande onore, il nome di Frattamaggiore nel mondo. Accorati e pregnanti gli interventi del prof. Pasquale Saviano , quale curatore del blog “ Chiesa e diplomazia” ma soprattutto quello affidato al vescovo di Aversa S.E. Mons Angelo Spinillo. Sala gremita di una folta e bella rappresentanza del clero cittadino tra cui spiccava la presenza anche del vescovo emerito S.E. Mons Mario Milano. Numerosissimi i cittadini , gli amici e i parenti che hanno voluto testimoniare la vicinanza al figlio di Frattamaggiore che, iniziata da giovanissimo la sua formazione in vari seminari, tra cui anche quelli di Posillipo e di Aversa, è’ stato ordinato sacerdote nel 1974. Subito dopo, con i titoli accademici in teologia, diritto canonico e filosofia è stato prescelto per l’Accademia Pontificia a Roma al termine della quale ha iniziato a girare per il mondo quale diplomatico della Santa Sede. Il 6 gennaio 1999 fu ordinato Arcivescovo per le mani di S.S. papà Giovanni Paolo II nella pontificia basilica di San Pietro a Roma. Per quella particolarissima occasione oltre alle tantissime macchine private, partirono ben 24 pullman con parecchie centinaia di cittadini frattesi e dei paesi circostanti per assistere a quel momento particolarissimo. S.E. Alessandro D’Errico, quale Nunzio Apostolico è stato inviato dal Vaticano sempre in territori difficili quali il Pachistan, l’Afganistan, la Bosnia Erzegonia, Malta e la Libia . È’ stata affidata a lui, quale decano del Corpo diplomatico, l’accoglienza di Papà Francesco nella sua missione apostolica nell’isola di Malta lo scorso 2 aprile 2022. Da maggio mons. D’Errico è ritornato a Frattamaggiore per vivere sul suolo natio il suo periodo di meritato riposo dopo il collocamento in pensione. Continua, però, instancabilmente la sua missione di apostolato ovunque viene invitato quale Pastore del popolo di Dio. Un vero vanto per Frattamaggiore, per la diocesi di Aversa e per tutta la Chiesa. Come è suo stile naturale, ieri ha accolto tutti i presenti con grandi sorrisi e fraterni abbracci. La principale dote che, oltre al carisma Apostolico e alle competenze diplomatiche , Gli viene riconosciuta è, infatti, una grande e coinvolgente umiltà .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *