Lusciano, donna divorata dalle fiamme: ha tentato il suicidio. E’ grave

Lusciano, donna divorata dalle fiamme: ha tentato il suicidio. E’ grave

Lusciano: una donna è stata divorata dalle fiamme da lei stessa generate, voleva farla finita. E’ stato tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco ed ora la donna si trova ricoverata. Le sue condizioni sono molto gravi.

LEGGI ANCHE: MORTO RAFFAELE CUTOLO, IL SUPERBOSS DELLA CAMORRA

Lusciano: la donna divorata dalle fiamme si trova in condizioni gravissime in ospedale

E’ in condizioni critiche la donna che si è data fuoco a Lusciano

E’ stata avvolta dalle fiamme che lei stessa aveva appiccato. La 45enne Rosaria C. è originaria di Grumo Nevano ma vive a Lusciano da molto tempo, dove lavora in un opificio che produce vestiti da uomo e ha tutta la sua vita.

La tragedia si è consumata poco dopo le 21 di martedì, quando i parenti della donna, preoccupati per non aver ricevuto più sue notizie, hanno allertato i carabinieri ed il 115.

Le forze dell’ordine hanno fatto irruzione nell’appartamento affiancati dal personale sanitario e da i vigili del fuoco.

LEGGI ANCHE: CHI E’ RAFFAELE CUTOLO? TUTTO SUL FONDATORE DELLA NCO

Rosaria si era barricata in casa e, alla vista dei soccorritori, si è cosparsa di liquido infiammabile per poi darsi fuoco. Sono bastati pochi secondi prima che diventasse una torcia umana. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha sedato le fiamme sul nascere, salvandole la vita.

La donna è stata immediatamente trasportata in codice rosso presso l’ospedale Moscati d’Aversa. E’ attualmente ricoverata all’ospedale Antonio Cardarelli di Napoli. Secondo il personale, le sue condizione sono gravissime e lotta tra la vita e la morte. Tutta Grumo prega per Rosaria. Il perchè del suo gesto estremo resta un mistero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *