Attacchi Hacker a Facebook: scopri se hanno rubato anche i tuoi dati

Attacchi Hacker a Facebook: scopri se hanno rubato anche i tuoi dati

Attacchi Hacker a Facebook, il noto Social Network sembra di nuovo al centro di una baraonda. I dati di 36 Milioni di italiani sono ora in vendita, ecco come scoprire se anche il tuo account è stato compromesso e cosa rischi.

Sembra che tra i Forum del Dark Web dedicati alla compravendita di dati, da qualche settimane, siano in vendita i dati di milioni di utenti Facebook. A segnalarlo ufficialmente un ricercatore Israeliano che, tra le altre cose, ha portato alla luce l’esistenza di un bot Telegram dedicato all’acquisto dei dati.

I rischi maggiori riguardano le truffe, vediamo come tutelarci

L’attacco in Italia coinvolge circa 36 Milioni di persone, questo significa che un’Italiano su due ha visto il proprio account essere violato di recente.
I dati sensibili ora in possesso dei malintenzionati sono nomi, cognomi, date di nascita, mail e in particolare i numeri di telefono associati agli account.
Sembra non siano state trafugate le password, ma il consiglio della redazione è quello di cambiarla comunque con una certa regolarità per essere più sicuri.
Con quei pochi dati a disposizione i malintenzionati organizzano delle vere e proprie truffe personalizzate. Infatti nel mondo digitale è facile fingersi chi non si è con qualcuno che non è del tutto pratico. E in nulla si potrebbero tempestare di mail e telefonate la vittima fingendosi qualcun altro, magari la propria banca, il gestore telefonico o addirittura un parente. Maggiore attenzione quindi per gli anziani.

Attacchi Hacker a Facebook: come faccio a sapere se sono tra le vittime

Al momento è quasi impossibile averne una certezza. L’unico modo sarebbe quello di acquistare direttamente i dati, ma è altamente sconsigliato, anche per le persone più pratiche, entrare in questi forum di vendita illegali.
Esistono comunque delle soluzioni per capire se si è a rischio oppure no. Tra i siti consigliati abbiamo “Have i benn pwned?”, che tramite una semplice ricerca riesce a dirvi se il vostro indirizzo mail si trova nelle liste più recenti in mano ai truffatori. Il sito in questione è del tutto legale e sicuro. Nel caso la vostra mail dovesse risultare nella ricerca consigliamo caldamente di cambiare la mail del vostro account Facebook o di almeno cambiarne la Password.

Ciò che è certo, dopo la tempesta mediatica dovuta alla Privacy su WhatsApp, applicazione che ricordiamo appartenere a Facebook, il social Network sembra sempre più a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *