IL CASO. Centri commerciali chiusi la domenica? In rivolta l’ADCC: “governo pensi ad aumentare credito d’imposta”

IL CASO. Centri commerciali chiusi la domenica? In rivolta l’ADCC: “governo pensi ad aumentare credito d’imposta”

La possibilità, ventilata dal governo, della chiusura della domenica di tutte le attività commerciali per risparmiare luce e gas, ovviamente fa discutere.

In gran fermento soprattutto i centri commerciali, diventati anche dei centri di aggregazione, che nel giorno festivo incassano più dei giorni feriali.

Sulla delicata questione interviene Gaetano Graziano (nella foto di copertina), vicepresidente dell’associazione dei direttori dei centri commerciali (Adcc), che scenderanno sul piede di guerra se passasse quell’idea.

LE DICHIARAZIONI

“La domenica in un centro commerciale il fatturato vale almeno 10-15% del totale settimanale, e nessuno può pensare che si possa recuperare negli altri giorni. Il governo pensi ad incrementare il credito d’imposta fino al 50% per il caro energia e all’aumento temporale della rateizzazione delle bollette per tutto il settore commercio. Ciò si rende necessario ed indispensabile per evitare chiusure di attività  e relativi licenziamenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.