Novità per i congedi parentali…

Novità per i congedi parentali…

Dal 13 agosto entreranno in vigore le nuove regole per i congedi parentali. Il dlgs 105/2022 estende il diritto all’indennità di congedo parentale per i lavoratori dipendenti fino ai 12 anni di vita del bambino (prima era fino al 6° anno) e prevede una diversa ripartizione tra i genitori.

Tra le principali novità introdotte vi è la possibilità di astenersi dal lavoro fino a 10 giorni, a partire dai due mesi precedenti al parto ed entro i cinque successivi. In caso di parto gemellare l’astensione sale a venti giorni.

È previsto inoltre un congedo parentale che deve obbligatoriamente coinvolgere entrambi i genitori, per una durata massima complessiva di undici mesi, fino ai dodici anni di età del figlio. L’indennità, pari al 30% della retribuzione, ha una durata massima di nove mesi, di cui tre riservati in esclusiva alla madre e tre al padre. La durata del congedo viene estesa ad undici mesi nel caso di genitore solo. In caso di figli con disabilità, invece, il congedo ha una durata fino a tre anni, coperti interamente dall’indennità del 30%.

Viene introdotta, una norma che impedisce al datore di lavoro di sanzionare, demansionare, licenziare o trasferire i lavoratori che facciano richiesta di ricorrere al lavoro agile.

Altra importante novità è l’equiparazione delle unioni civili e delle convivenze di fatto per la fruizione dei tre giorni di permesso al mese per l’assistenza ad un familiare con una grave disabilità. Il permesso può essere suddiviso tra più aventi diritto, non solo tra i genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *