Si avvia il countdown per Sanremo 2023


Dal 07 all 11 febbraio si svolgerà presso il teatro Ariston il 73º festival della canzone italiana condotto da Amadeus e con la partecipazione di Gianni Morandi. Saranno quattro le co- conduttrici che affiancheranno il presentatore alternandosi tra le varie serate: Chiara Ferragni, Francesca Magnini, Paola Egonu e Chiara Francini. Vari sono gli ospiti sia nazionali come Albano e Massimo Ranieri che internazionali come i Black Eyed Peas ed i Måneskin. Questo è il quarto anno di conduzione per Amadeus il quale è riuscito ad avvicinare i giovani al festival selezionando artisti molto interessanti sia dal punto di vista musicale che testuale. Fino a qualche anno fa partecipavano alla kermesse cantanti poco conosciuti ai giovani non solo per l’età anagrafica ma anche per il genere musicale. Ora, invece, la maggior parte dei cantanti in gara sono nati negli ultimi 10 / 15 anni ed hanno un impatto musicale molto forte sui giovani e non solo. Basti pensare a “Dove si balla” di Dargen D’Amico che, a distanza di un anno, è ancora ballata e fischiettata da giovani e non. La presenza del pubblico giovanile è un dato di fatto. Ha raggiunto dimensioni molto ampie, creando così una sorta di dialogo tra diversi generi musicali e diverse generazioni. L’attenzione verso un pubblico giovanile è dato anche dalla presenza del Festival, da qualche anno, sui vari social dove chiunque ha potuto esprimere le proprie opinioni non solo sulla musica ma anche sui brand di moda, sui vari siparietti di cui gli artisti in gara sono protagonisti. E se gli anni scorsi c’è stata una buona presenza giovanile quest’anno il direttore artistico i dirigenti della Rai si aspettano una forte impennata grazie all’effetto Ferragni l’influenzer conosciuta in tutto il mondo. Dato ancora più importante per capire quanto il Festival ormai è un festival social seguito è il Fanta Sanremo, il gioco virale che si basa sulle modalità del fantacalcio con la presenza di bonus e di malus a cui stanno partecipando si può dire tutti.
Seguiranno ulteriori aggiornamenti.
M. Alessandra Celardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *