Sant’Antimo, nasce la prima giunta di Buonanno

Sant’Antimo, nasce la prima giunta di Buonanno


Oggi pomeriggio, presso la sede municipale, ho conferito le deleghe agli assessori che mi affiancheranno in questa esperienza di rilancio della città. Una giunta che coniuga esperienza politica ed entusiasmo con al centro un unico obiettivo: il progresso della città. E’ quanto dichiara il Sindaco Massimo Buonanno a margine dell’incontro con i neo assessori. Ringrazio i partiti e le forze politiche della coalizione che con grande senso di responsabilità hanno inteso, a poche ore dalla proclamazione dei consiglieri comunali, dimostrare maturità politica e mi hanno consentito di nominare la squadra che affronterà, in sinergia con il sottoscritto e con il consiglio comunale, la sfida di cambiamento che abbiamo innanzi. Formulo gli auguri ai neo assessori così come ai consiglieri comunali ma il mio ringraziamento va, ancora una volta, a tutti i candidati della coalizione. Sono certo, agginge il primo cittadino, che con le competenze, l’entusiasmo e la voglia di fare della squadra di governo centreremo gli obiettivi che ci siamo prefissati e che sono stati al centro del nostro programma elettorale. Parte ufficialmente, consapevoli delle difficoltà che ereditiamo dal punto di vista economico finanziario, l’esperienza dell’amministrazione Buonanno che avrà come punto fermo la trasparenza, la legalità ed il buongoverno della Città.
All’ing. Giuseppe Perfetto, nominato Vicesindaco, ho conferito anche la delega all’Urbanistica ed alla Pianificazione territoriale, all’Avv. Maria Iavarone le deleghe alla Pubblica Istruzione ed edilizia scolastica, al personale ed agli affari generali, a Piero Angelino le deleghe ai Lavori Pubblici, Viabilità, Piano Traffico, parchi pubblici e beni confiscati. Il Bilancio, la programmzione economica, tributi, attività produttive, commercio e sport ad Ettore Pirozzi mentre ad Alessandra Vergara le deleghe alla Polizia Locale, sicurezza, trasporti, spettacolo eventi, innovazione e digitalizzazione. A Salvatore Damiano le deleghe all’ecologia ed ambiente, igiene e sanità, cimitero, patrimonio, pnrr, rapporti con città metropolitana ed asl. A Carolina Brunaccini le deleghe alle politiche sociali, pari opportunità, inclusione e disabilità, cultura, associazionismo, volontariato, tutela animali e servizio civile. Ho mantenuto per me, conclude Buonanno, le deleghe alla trasparenza, alla legalità, anticorruzione, normalità e marketing territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.