Il punto…. di Mimmo Liguori… su Frattese – Cercola

La FRATTESE non approfitta del turno casalingo : pari 1-1 contro il Cercola.

Archiviato il pareggio di Sabato scorso contro l’Oratorio Don Guanella, che aveva lasciato non poco amaro in bocca per le tante occasioni sprecate oltre alle recriminazioni per qualche “svista” della terna arbitrale, ci si aspetta una Frattese arrabbiata e vogliosa di mettere sotto il Cercola, squadra che occupa la parte centrale della classifica. Mister Auletta non dispone ancora di alcuni dei suoi effettivi, gli attaccanti Bosson e Ronga ancora infortunati siedono in tribuna mentre Cardore, non in perfetta condizione, si accomoda in panchina. Si rivede dal primo minuto capitan Gervasio Costanzo mentre vengono confermati i giovanissimi Esposito F. ed Ardovino con Scognamiglio, in attacco, a dar man forte a Pirone. Difesa tutta over con Baratto, Pellini e Maturo a far da barriera a D’Auria. L’allenatore nerostellato schiera i suoi con un 3-5-2 che porta il giovane Esposito F. ad una maggiore spinta offensiva e Di Crosta, sulla fascia di sinistra, a sostenere maggiormente le trame di attacco. Regia affidata all’esperto Castiglione.

La partita :
parte bene la Frattese con l’intento di portarsi subito in vantaggio ed il solito Pirone, ben servito da Esposito F. ci va vicino con un diagonale di destro che si spegne di poco fuori. Il Cercola impiega però poco ad imbrigliare la manovra nerostellata e va in vantaggio con Crispino : il tiro del giovane in maglia rossa attraversa un nugolo di gambe senza che nessuno allontani la sfera che si spegne lentamente in fondo al sacco, ingannando anche D’Auria. La Frattese subisce il colpo e cerca il pari con Costanzo G. che scheggia la traversa con un tiro da oltre 20 metri. Nella ripresa, la strigliata di mister Auletta negli spogliatoi ha il suo immediato effetto ed i nerostellati costruiscono due nitide palle gol con Esposito F. che serve un pallone invitante a Scognamiglio che non interviene sotto porta e Pirone che sfiora il palo con un tiro a giro. Poi,  Pirone si procura un calcio di rigore ma si fa ipnotizzare dall’estremo difensore cercolese. Al 66’ bomber Pirone, dalla stessa posizione del vantaggio cercolese, disegna una traiettoria forte ed insidiosa che si insacca alla sinistra di Loffredo. Il Cercola però non sta a guardare e nel finale sfiora due volte la rete del vantaggio. Un tiro di pochissimo a lato di Gisonni ed un intervento decisivo di D’Auria impediscono una sconfitta casalinga che sarebbe stata una punizione troppo severa per i nerostellati.

La conferma : Valentino Pirone.
Il bomber nerostellato si è distinto per il costante impegno durante tutta la gara, proponendosi continuamente sia in fase di costruzione del gioco, creando spazi per gli inserimenti dei compagni, che in fase offensiva alla ricerca del gol giunto poi su punizione. Un bell’esempio per i più giovani.

Le note piacevoli di giornata :
il rientro da primo minuto di Gervasio Costanzo che ha fornito una prestazione intensa, contrastando soprattutto a centrocampo, tutte le trame del Cercola. Ha dato la carica agli altri, sfiorando il gol con bel tiro da circa 20 metri, che ha scheggiato la parte superiore dell’incrocio dei pali. Tanta corsa e tanto cuore che, però, non sono bastati al raggiungimento dell’obiettivo dei tre punti.

La prestazione della squadra :
un piccolo passo indietro da parte dell’ undici nerostellato rispetto alla partita contro l’Oratorio Don Guanella, dove la squadra aveva creato molte occasioni da rete costringendo l’avversario, per buona parte della gara, sulla difensiva. Il buon approccio alla partita del Cercola ha sicuramente inciso ma non si è visto la “cattiveria agonistica” e l’intensità di manovra che il mister ha preparato durante la settimana. E’ mancato anche l’apporto di freschezza e convinzione di qualche atleta subentrato a partita in corso da cui ci si aspetta un deciso cambio di mentalità. Bene il solito Di Crosta, che ha passo, corsa e tecnica che assicurano il giusto e necessario apporto nelle due fasi ed i giovanissimi Ardovino e Costanzo F.

Il mister :
Biagio Auletta non è rimasto contento del risultato e di parte della prestazione offerta dai suoi e darà la giusta carica in settimana per affrontare la fine del girone di andata in posizioni più consone alla qualità dell’organico. Il mister è ben conscio della difficoltà del momento, con alcuni elementi fuori gioco per infortuni ed ha richiesto alla società di intervenire, per il mercato di Dicembre, per l’acquisizione delle prestazioni di giocatori che possano far fare il salto di qualità e portare la STELLA frattese verso le prime posizioni. La società ed il direttore tecnico Claudio Costanzo sapranno fornire al mister nerostellato le risorse tecniche secondo le sue chiare indicazioni.

I tifosi:
sugli spalti dello Ianniello la presenza del pubblico, nonostante il cambio di orario, si è mantenuta costante e la squadra viene seguita con attenzione, nonostante gli ultimi risultati non entusiasmanti. Di certo si attende un deciso cambio di rotta a partire dalla prossima trasferta in quel di Positano, squadra anche questa alla portata della compagine nerostellata. E’ necessario portare a casa i tre punti anche perché la zona playoff è vicina, tante squadre in pochi punti e quindi la rincorsa verso la vetta può e deve essere possibile.

Mimmo Liguori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *