Il punto di Mimmo Liguori su Frattese – Quarto Grado

La voce della STELLA !                                                                                                                                22/11/2022

FRATTESE : carattere e grinta abbattono la resistenza del Quartograd.

Allo Stadio Ianniello, per l’undicesima di campionato, la ASD Frattamaggiore ospita il Quartograd, compagine che non naviga in posizioni tranquille di classifica ma che si era tolta la soddisfazione, nella prima fase di Coppa Italia dilettanti, di eliminare i nerostellati, all’epoca ancora in fase di allestimento. La gara è importante per entrambe le formazioni, per orientare i propri destini ed ambizioni e quindi si assiste ad un match intenso, basato più sulla forza fisica che sulla tecnica e non manca qualche colpo proibito che mette a dura prova anche quegli atleti più giovani, più propensi ed abituati ad un calcio più tecnico. Finisce 2-1 per i nerostellati che consolidano la posizione in zona playoff mentre gli ospiti scivolano in fondo alla classifica.

La partita :

mister Auletta conferma il suo 3-5-2 ma deve fare a meno di alcuni difensori non in perfette condizioni, Baratto e Di Finizio infatti siedono in panchina e quindi, di necessità virtù, schiera al fianco di Pellini e Maturo il giovane Costanzo Francesco. Il capitano Costanzo Gervasio occupa la linea esterna destra ma svaria, con grande scioltezza ed intensità, su tutta la linea di centrocampo. Cardore ed Ardovino, anche oggi tra i migliori, con Castiglione regista sono la cerniera tra difesa ed attacco, affidato alla coppia Pirone-Bosson. La fascia sinistra è a completo appannaggio di Di Crosta. Parte forte il Quartograd che al 3’ va in vantaggio con un tiro forte e preciso di Di Rosa sul quale nulla può D’Auria. Il gioco dei nerostellati stenta a decollare ed il Quartograd, sceso in campo con piglio deciso, tiene a bada la manovra dei frattesi. Con il passare dei minuti però, Castiglione & Co. cominciano ad imporre il proprio gioco e prima del pareggio un episodio in area di rigore del Quartograd è la premonizione di chi saranno i realizzatori di giornata : sul perfetto cross di Di Crosta si avventano Bosson e Gervasio C. che si ostacolano e la ghiotta occasione sfuma. L’appuntamento per il gol è quindi solo rimandato. Ancora Di Crosta protagonista, si insinua in area ed il suo tiro, svirgolato, finisce a Pirone che in semirovesciata colpisce un difensore avversario e sulla ribattuta si avventa Bosson che la mette nel sacco.

E’ grande gioia per il giovanissimo attaccante al suo primo gol in maglia nerostellata e gli applausi sono tutti per lui. Si va negli spogliatoi sul risultato di 1-1 e subito ad inizio ripresa la Frattese passa in vantaggio. Gervasio Costanzo fa partire un cross dall’out destro ma la traiettoria del pallone si indirizza verso la porta ed inganna il portiere ospite. Esplode di gioia il capitano e lo Ianniello. Il Quartograd non ci sta ed imposta la gara sull’agonismo ma ormai i nerostellati hanno preso in mano le sorti della partita. La squadra ospite rimane in dieci per una doppia ammonizione a Palumbo ma opera un forcing finale senza esito. Ci pensa D’Auria, in alcune occasioni, a sventare la minaccia respingendo i palloni scaraventati in area di rigore frattese. Finisce 2-1 tra gli abbracci di tutti.

La conferma : Filippo Di Crosta.

Il mancino nerostellato è il padrone inconstrastato della sua fascia e dai suoi piedi partono palloni invitanti e pericolosi per le difese avversarie. Il suo apporto, nelle due fasi, si conferma un punto di certezza per il tecnico Auletta. Unico neo di giornata…il mancato gol, di testa, ad un metro dalla porta : si farà perdonare presto !

Le note piacevoli di giornata : Castiglione-Ardovino-Cardore.

I tre del centrocampo si sono distinti soprattutto per aver usato la sciabola piuttosto che il fioretto. Non è stata una partita dove privilegiare le qualità tecniche, ed infatti Alessio Castiglione e Cardore si sono adattati. Un plauso particolare per il giovanissimo Ardovino che cresce di gara in gara.

La prestazione della squadra :

dopo la partenza sprint del Quartograd che ha colto un po’ di sorpresa la compagine nerostellata, gli uomini di Biagio Auletta hanno saputo ribattere colpo su colpo fino ad avere il comando delle operazioni in campo. La squadra ha mostrato voglia di combattere e grande abnegazione nell’applicazione del sistema di gioco privilegiato dal mister. Il capitano chiama ed i compagni rispondono : è un ottimo segno per il prosieguo del campionato.

Il mister :

è sempre molto attento ai movimenti dei suoi atleti sul rettangolo di gioco. A fine gara mostra la soddisfazione per una vittoria sofferta ma meritata. Mister Auletta continua a mantenere un profilo basso per sé e per la rosa a disposizione, ben conscio che per affrontare le difficoltà occorrono concentrazione ma soprattutto grande attaccamento ai colori nerostellati. Nonostante le defezioni di alcuni giocatori importanti di queste ultime gare, è riuscito a tener fede alle sue idee, affidando alcuni ruoli chiave anche a dei giovanissimi. Il mercato di Dicembre è vicino e, da quanto trapela dall’ambiente societario, il ds Costanzo è sulle tracce di alcuni profili importanti che irrobustiranno la rosa a sua disposizione. Il mister attende fiducioso per continuare una marcia verso le posizioni di vetta.

Il pubblico frattese, di partita in partita, aumenta di numero con l’auspicio di tornare alle presenze dei tempi migliori. La 12a di campionato vede la Frattese in trasferta ad Ottaviano con l’obiettivo di continuare la striscia positiva, magari con una bella vittoria.

Mimmo Liguori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *