IL GRAN GALA’. Strepitoso successo per la XXIII edizione del Premio “The Grand Award to Excellence – Tra le parole e l’infinito e Labore Civitatis”, ideato e promosso dal Cavaliere Nicola Paone

IL GRAN GALA’. Strepitoso successo per la XXIII edizione del Premio “The Grand Award to Excellence – Tra le parole e l’infinito e Labore Civitatis”, ideato e promosso dal Cavaliere Nicola Paone

NAPOLI. Ancora un grandissimo successo per il prestigioso Premio Internazionale The Grand Award to Excellence – Tra le parole e l’infinito e Labore Civitatis”, giunto alla 23esima edizione, ideato e promosso dall’instancabile  Cavaliere Nicola Paone.

Dunque è calato il sipario anche su questa splendida edizione del prestigioso Premio Internazionale. Un indimenticabile maxi evento, sia per il pubblico che per partecipanti e premiati, svoltosi sabato scorso, 17 settembre 2022, presso la maestosa e suggestiva Basilica Reale Pontificia di San Francesco da Paola in Piazza del Plebiscito.

L’edizione 2022 è stata messa punto con il patrocinio del comune di Napoli, l’organizzazione dell’ANCRI, del NOS e di AreaArte e in collaborazione con la Rettoria della Basilica di San Francesco da Paola e il consenso del Parroco e Rettore Rev.mo padre Mario Savarese, coadiuvate dall’Anai, dal Conita, dalla Ispanico e dal Consolidal.

Un appuntamento annuale molto atteso, reso davvero particolare dopo gli ultimi anni di tensione dovuti prima alla pandemia da Covid e, poi, dalla guerra in Ucraina, tuttora in corso.

L’obiettivo del Cavaliere Paone è quello di ripristinare alcuni dei principali scenari culturali europei. Un traguardo ambizioso che, grazie alla notevole esperienza e competenza del Cavaliere Paone e alla preziosa partnership non profit, sia italiana che straniera, si rinnova ogni anno, ottenendo lusinghieri risultati per l’intera comunità campana.

Questa edizione del Premio è stata orientata sui temi di grande attualità.  Alla kermesse di premiazione dei vincitori sono intervenute anche tante personalità del mondo civile e militare.

Moltissimi sono stati gli scrittori, provenienti anche da vari paesi esteri, che hanno partecipato presentando i loro inediti lavori.

La serata finale, svoltasi sabato 17 settembre e condotta dalla giornalista Ertilia Giordano (volto noto di importanti manifestazioni nazionali e attualmente impegnata con la testata il Sole 24 ore), ha proposto anche momenti musicali con la performance del Coro Polifonico “I Cantori del Plebiscito”, magistralmente  diretto dalla maestra Rosa Montano.

Le espressioni musicali sono state curate dal maestro Fabio Espasiano, giovanissimo talento. Ma spazio, inoltre, per momenti innovativi di un piacevole connubio musicale proposto dal “Quartetto Tamburama”, trasportati dalla maestrìa musicale del giovane chitarrista Gennaro Paone e dalla splendida voce maestrale del tenore Antonino Spataro.

Poi è stata la volta dei veri protagonisti, che hanno ricevuto i conferimenti alla carriera. Personalità del nostro tempo, introdotti dall’attore regista Sasà Trapanese e da Angelo Senese.

I PREMIATI

Tra i premiati Adamo Sergio Bellini (dirigente medico spec. Urologia Endourologica), Angela Zampella (nella foto di copertina), medico chirurgo, Lady Beatriz Stanevitch – Innovative Fashion Design, il tenente colonnello  Gaetano Costanzo (Consulente Sanitario e Psicologico AM), Gennaro Barbuto (chirurgo plastico), il Cavaliere Giancamillo Trani (vicedirettore Caritas diocesana di Napoli), Luigi Bulotta (avvocato e docente di Economia delle Aziende), Michele Balletta (Dir. BI3 Pharma), il maestro Tommaso Rossi (direttore artistico Associazione “Alessandro Scarlatti” di Napoli).

Ecco i vincitori del Premio Letterario “Tra le parole e l’infinito”: 1° Premio: Pietro Gagliardi – 2° Premio: Sonia Vivona – 2° Premio Sez. Stranieri: Bianca Laura Stan – 3° Premio: Teresa Averta – 3° Premio: Luisa Di Francesco – 4° Premio: Massimiliano Lepera – 4° Premio Premio Sez. Stranieri: Tatjana Crnevska – 5° Premio: Mirella Duma – 5° Premio: Emanuele Aloisi – 5° Premio: Margherita Saporito – 6° Premio: Rosa Nebioso – 6° Premio: Caterina Bernardo – 6° Premio: Fiammetta Campione.

Il Riconoscimento alla Carriera Letteraria, invece, è stato assegnato a Filomena Domini, Franco Nicoli, Luisa Diaco, Maria Pellino, Slavka Božović, Sonia Planamente, Valeria Bilt.

Dunque è stata davvero una serata conclusiva di cultura speciale ed indimenticabile, svoltasi in un luogo suggestivo e meraviglioso, tra i più belli d’Europa, la Basilica Reale Pontificia di San Francesco da Paola in Piazza del Plebiscito.

Naturalmente l’appuntamento è per la XXIV edizione del Premio Internazionale e, certamente, il Cavaliere Nicola Paone (nella foto in alto), che è già al lavoro senza soluzione di continuità, regalerà ancora una indelebile serata a partecipanti, pubblico e premiati, scegliendo un’altra straordinaria, unica ed affascinante località.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *