Campania in zona rossa. Il sindaco De Magistris: “Potrebbe succedere”

Campania in zona rossa. Il sindaco De Magistris: “Potrebbe succedere”

La Campania potrebbe ritornare ad essere zona rossa. Ad accennarlo è stato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. La curva dei contagi causa Covid continua ad aumentare.

LEGGI ANCHE: NUOVE MODIFICHE AL REDDITO DI CITTADINANZA

Campania in zona rossa. L’incubo potrebbe diventare realtà

Il giorno del nuovo Dpcm per combattere il Covid si fa sempre più vicino e ricordiamo che resterà attivo fino al 6 Aprile.

La ministra Mariastella Gelmini ha annunciato che il sistema delle zone colorate resterà. Ai quattro colori nazionali (bianco, giallo, arancione e rosso) verranno abbinate due nuove “sfumature”: arancione scuro e micro zone rosse (incentrate su singole città).

Tuttavia, a destare panico ed incertezza nel cuore di molti è stata una notizia che ci è giunta oggi (25 Febbraio) dal primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris. Sembra, infatti, una possibilità che la Campania possa tornare ad essere zona rossa.

È chiaro che i contagi stanno salendo ed è verosimile, se continuano a salire, che ritorneremo, mi auguro per un periodo limitato, in una zona rossa” sono state queste le parole del sindaco della città di Napoli Luigi De Magistris durante un’intervista a Radio CRC.

Non è però ancora noto se il sindaco si riferisse ad una zona rossa nell’intera regione oppure ad una micro zona rossa incentrata solo nella città di Napoli. Ricordiamo che la Campania si trova attualmente in zona arancione.

LEGGI ANCHE: VACINAZIONI DEL PERSONALE SCOLASTICO AD ISCHIA E PROCIDA

Aumentano i contagi in Campania. Restrizioni a Cetara e a Scafati

Situazione particolarmente critica a Cetara e a Scafati, in provincia di Salerno, dove i rispettivi sindaci Fortunato della Monica e Cristoforo Salvati hanno disposto restrizioni rigorose per combattare l’aumento dei contagi.

Cetara, provincia di Salerno

A Cetara, comune della Costiera Amalfitana, saranno sospese tutte le attività didattiche nelle scuole, del mercato settimanale e del commercio ambulante. Limitati anche gli esercizi dei negozi, chiese, cimitero, spiagge e uffici comunali, che chiuderanno nel pomeriggio.

Scafati, provincia di Salerno

Le stesse restrizioni sono state applicate a Scafati fino a lunedì 8 marzo. Il sindaco ha vietato ogni tipo di assembramento in luogo pubblico e spostamenti senza un valido motivo. E’ vietato consumare cibo per strada e le farmacie resteranno aperte dalla 06:00 fino alle 19:00.

La nostra redazione provvederà ad informarvi non appena riceveremo nuovi sviluppi riguardanti questa notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *