Casoria – Accordo per il PICS, Orsino: “Presto saranno realizzate delle opere”

Casoria – Accordo per il PICS, Orsino: “Presto saranno realizzate delle opere”

Casoria PICS Orsino – Il Sindaco di Casoria, Raffaele Bene, poco di un mese fa commentava l’accordo di programma per il Pics, Piano Integrato Città Sostenibile,  siglato con il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Un accordo ambizioso e strategico per lo sviluppo del comune di 80 Mila abitanti alle porte del capoluogo napoletano”, commentava il sindaco.

Il PICS si inserisce nell’ambito del POR FESR Campania 2014/2020, e sono programmi complessi indirizzati alla sostenibilità e consolidamento della dotazione infrastrutturale, ai temi relativi al contrasto alla povertà ed al disagio, all’accessibilità dei servizi per i cittadini, alla valorizzazione dell’identità culturale e turistica della Città, al miglioramento della sicurezza urbana.

Il Comune di Casoria, avrà un finanziamento di 12.000.000 di euro, per intervenire:

– Previste attività di sostegno alle imprese; attuazioni di soluzioni tecnologiche smart delle reti di pubblica illuminazione; consolidamento e restauro del complesso della Chiesa del Carmine di piazza Cirillo; realizzazione di una rete intelligente per la promozione del turismo religioso ed efficientamento energetico della via dei Santi; realizzazione di una struttura socioeducativa per l’infanzia nell’immobile confiscato alla criminalità organizzata del quartiere Stella; riqualificazione dell’edificio ex Tribunale; riqualificazione ed efficientamento energetico dell’antico edificio comunale di piazza Cirillo per la realizzazione del centro per la creatività giovanile; centro per lo studio e l’incremento della biodiversità nell’edificio del Parco ex Aeronautica di via Michelangelo; riqualificazione dell’area militare dismessa attraverso realizzazione di un parco urbano a via G. Boccaccio; laboratori artistici e teatrali a sostegno della creatività giovanile con adeguamento di strutture esistenti, quali il teatro della scuola “M.L. King” ed il Contemporary Art Museum CAM.

Pertanto gli interventi riguarderanno tutta la città ma con un occhio particolare alle periferie. Ottima idea quella prevista nel Quartiere Stella, una vera piccola cittadina che si estende a confine con la vicina Frattamaggiore, zona Voltacarrozza e Cardito. Nel quartiere verrà convertito un immobile confiscato alla camorra e destinato ad un centro per l’infanzia. Una villetta multipiano che verrà demolita per realizzare una struttura dedicata ai bambini , in un sera popolosa che necessità dei servizi essenziali. Oltre la giusta soddisfazione del Sindaco Raffaele Bene, sulle opere del quartiere Stella non poteva mancare la dichiarazione del consigliere di opposizione ma storico abitante dell’area in questione e punto di riferimento istituzionale per i residenti della zona periferica.

Attraverso i social, Orsino dichiara: “Dopo anni di duro lavoro alcuni progetti vedono finalmente concludere il loro lungo iter amministrativo. Nei prossimi mesi saranno realizzati due importanti opere che abbiamo perseguito con fermezza e costanza, su due bene confiscati alla camorra saranno realizzati un centro di accoglienza per l minori ed un area a verde nel nostro territorio“. Il capogruppo del PD sebbene all’opposizione della Giunta Bene, da uomo del fare coglie favorevolmente le progettazioni ed ovviamente i finanziamenti per il quartiere Stella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *