Serie B – Salernitana in serie A. Festeggiamenti oltre il limite in città

Serie B – Salernitana in serie A. Festeggiamenti oltre il limite in città

Serie B – Dopo 23 anni trascorsi tra le serie minori, la squadra del presidente Claudio Lotito torna in serie A.

Serie B – La Salernitana di Castori torna in serie A, fondamentale la vittoria per 3-0 sul già retrocesso Pescara

Giornata storica per i colori granata di Salerno, dopo 23 anni di calvario, riescono a centrare la promozione in serie A. Pochi,  ad inizio stagione avrebbero auspicato questo risultato per i salernitani, che partivano per disputare un tranquillo campionato, con possibile accesso ai play off. Ovviamente il “miracolo” è da attribuire principalmente all’allenatore Fabrizio Castori, che è stato capace di mettere in campo una squadra dal mix perfetto tra gioventù ed esperienza.

LEGGI ANCHE: COVID, NUOVO HUB VACCINALE A FRATTAMAGGIORE

Al fischio finale, in città ovviamente, sono partiti i grandissimi festeggiamenti. Migliaia di persone si sono riversate per le strade di Salerno creando non poco scompiglio. Torneranno a calcare palcoscenici importanti come: lo stadio Olimpico, San Siro e quello degli acerrimi rivali il Diego Armando Maradona. Come sappiamo, non corre buon sangue tra la tifoseria partenopea e quella granata, è questo, a differenza di Napoli-Benevento, il vero e sentitissimo derby per le due squadre.

LEGGI ANCHE: “ARTISTA”, SENSI ED EMOZIONI MESSI ALLA PROVA AL TEATRO DE ROSA

Dopo i festeggiamenti, partiranno le teorie su come Claudio Lotito gestirà la vicenda doppia proprietà. La Lega serie A, non permette ad un presidente di essere presente nell’organico societario di due club, quindi, dovrà vendere una delle due squadre, quali saranno le conseguenze? Ma soprattutto, quale cederà, la Lazio o la neo promossa Salernitana?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.