Frattamaggiore: Pugno duro contro gli assembramenti. Identificate 133 persone, sanzionate 13. Il Sindaco: “Chi infrange le regole fa i conti con la Giustizia”

Frattamaggiore: Pugno duro contro gli assembramenti. Identificate 133 persone, sanzionate 13. Il Sindaco: “Chi infrange le regole fa i conti con la Giustizia”

Frattamaggiore, pugno duro contro la Movida e gli assembramenti

Frattamaggiore – Continuano le attività di controllo sul territorio cittadino. Dopo la folta attività dello scorso week end, condotta dagli Agenti del Commissariato di Polizia coadiuvati dai Carabinieri e dagli agenti di Polizia Locale.

Ieri sera le Forze dell’Ordine sono tornate nei luoghi della movida per le attività di controllo anti covid.

Gli Agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato hanno identificato 133 persone sanzionandone due, per inottemperanza alle misure anti Covid.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati all’applicazione delle norme anti-Covid, gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore, hanno identificato 133 persone sanzionandone 2 per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

LEGGI ANCHE: FRATTAMAGGIORE, VILLE CHIUSE E DIVIETO DI MANIFESTAZIONI

Inoltre gli uomini del dott. Toscano, hanno provveduto a sanzionare il titolare di una attività e 10 avventori perché sorpresi, all’interno dell’attività, a seguire un incontro di calcio in tv senza rispettare il distanziamento sociale e a consumare bevande alcoliche.

Ringrazio le Forze dell’Ordine per le attività di controllo che stanno conducendo sul nostro territorio. -commenta il Primo Cittadino di Frattamaggiore, dott. Marco Antonio Del Prete– Durante l’incontro con il Prefetto abbiamo parlato della necessità di contrastare ogni forma di assembramento con azioni congiunte.
Purtroppo, non è più sufficiente appellarsi al buon senso e la strada della “repressione” appare come l’unica percorribile per tenere al sicuro i cittadini.
Il nostro obiettivo è quello di far capire che a Frattamaggiore chi infrange le regole fa i conti con la Giustizia perché solo così impediremo agli indisciplinati di creare disordine per le nostre strade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *