Frattamaggiore, l’invito dei medici ai pazienti: “Non esistono signorine, ma dottoresse”

Frattamaggiore, l’invito dei medici ai pazienti: “Non esistono signorine, ma dottoresse”

Con un cartello all’ospedale di Frattamaggiore, i medici hanno invitato i numerosi pazienti ad abbandonare la tendenza di chiamare signorina, le varie dottoresse.

Cartello all’ospedale di Frattamaggiore: “Non esistono signorine, ma dottoresse”

Un retaggio, una consuetudine, un normale modo per alcuni pazienti di rivolgersi alla dottoressa di turno. Ora però le signorine, pardon le dottoresse hanno detto basta. A seguito dei tanti, “Signorina, dovrei fare le analisi”. Signurì, come si legge sto farmaco?”, all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore, dell’Asl Napoli 2 Nord, le dottoresse hanno detto basta.

LEGGI ANCHE: UOMO ACCUSA MALORE MENTRE FA LA SPESA: TRAGEDIA NEL NAPOLETANO

Come riportato da Repubblica.it, sulle pareti del nosocomio dell’ospedale della città a nord di Napoli, è stato affisso un cartello emblematico e sintetico, un invito educato a tutti i pazienti a chiamare per bene le dottoresse: “In questi ambulatori non esistono signorine”, sotto con la penna è stato poi aggiunto: “Ma le dottoresse”. Un messaggio chiaro quello apparso sul cartello affisso all’ospedale di Frattamaggiore, rivolto a chi vuole pronunciare: “Signorina” o “Signurì”.

LEGGI ANCHE: LA CITTA’ DI CARDITO IN LUTTO: SI È SPENTO VINCENZO ANGELINO

Oltre che un invito, questo cartello vuole far cadere anche quell’eredità linguistica che vede la parola “signorina” essere utilizzata per le sole dottoresse. “Negli stessi corridoi gli uomini vengono chiamati dottori”, spiegano le dottoresse, che ora sperano di veder colmato quel gap con i colleghi.

One thought on “Frattamaggiore, l’invito dei medici ai pazienti: “Non esistono signorine, ma dottoresse”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *