Frattamaggiore, Il presidente del Consorzio cimiteriale ha finito il carburante

Frattamaggiore, Il presidente del Consorzio cimiteriale ha finito il carburante

Rifiuti al Cimitero di Frattamaggiore-Frattaminore-Grumo Nevano: un bel problema per il presidente del consorzio cimiteriale.

Rifiuti al Cimitero di Frattamaggiore-Frattaminore-Grumo Nevano: un bel problema per il presidente

Appena un anno fa campeggiavano su quotidiani e periodici cartacei ed on line la foto in pompa magna di un presidente che orgoglioso si poneva alla guida della nuova spazzatrice acquistata, cosi come un bambino in sella al cavallino sulla giostra al luna park, dichiarando che la nuova macchina avrebbe reso più celere ed efficace la pulizia dei viali del cimitero consortile di Frattamaggiore.

Inutile dirsi pare che anche la spazzatrice al pari di igienizzanti ,mascherine e scaletti in alluminio arrivano sempre dalla stessa azienda, come dire ad ogni problema abbiamo la soluzione. Purtroppo quella foto è solo un amarcord, perché nel frattempo spesso cosi come si evince da determinate che si sono succedute in questi mesi la famosa spazzatrice, ha avuto spesso problemi di manutenzione con relative sostituzioni di pezzi meccanici, acquistati ovviamente pare sempre alla stessa ditta.

Tuttavia nel frattempo il presidente “commerciante” distratto nel ricevere l’utenza trascurando la normativa anticovid, paradossalmente aumenta l’afflusso nel periodo in cui sussiste ancora lo smart working e il periodo di emergenza straordinaria previsto almeno sino al 31 luglio. Le condizioni del cimitero cosi come si evince dalle foto sono dati incontestabili che attestano una condizione mai vista nell’annualità precedenti ,senza dimenticare che per molte settimane il cimitero è stato interdetto l’accesso al pubblico.

Pertanto c’era tutto il tempo di fare una pulizia radicale della struttura cimiteriale. Ma il presidente ha impegnato il suo tempo giustamente a valutare il curricula dei partecipanti all’avviso per la composizione del nucleo di valutazione, conclusa con un suo decreto. La scelta del nucleo di valutazione insediatosi da qualche mese nasce da una valutazione “discrezionale” del geometra Di Carlo.

Ci sarà consentita la comparazione, ma è come un primario venisse valutato da un infermiere, senza offendere nessuna delle categorie professionali citate. Nel frattempo approvato il bilancio a due giorni da un eventuale commissariamento senza il voto del rappresentante di Grumo Nevano, e con il voto del dimissionario Legnante, come dire sul fotofinish.la prossima settimana sarà convocata l’assemblea dei sindaci, e probabilmente non mancheranno sorprese, salvo che il presidente non maturi una saggia decisione visto quanto prodotto finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *